Operazioni sulle stringhe

Da Mikipedia.

La manipolazione delle variabili è molto potente in Bash.

In fase di visualizzazione è possibile manipolare il contenuto della stringa utilizzando una particolare sintassi.

Per esempio:

  • Visualizzare i primi 6 caratteri di una stringa
STRINGA=1234567890
echo ${STRINGA:0:6}
Risultato: 123456


  • Visualizzare gli ultimi 3 caratteri di una stringa
STRINGA=1234567890
echo ${STRINGA: -0} # Attenzione allo spazio prima del meno!
Risultato: 890


  • Eliminare un valore all'inizio di una stringa
STRINGA=12345678
echo ${STRINGA#12}
Risultato: 345678


  • Eliminare un valore alla fine di una stringa
STRINGA=12345678
echo ${STRINGA#78}
Risultato: 123456


  • Trasformare la stringa in uppercase (maiuscolo)
STRINGA="che bella giornata"
echo ${STRINGA^}
Risultato: Che bella giornata (iniziale maiuscola)
echo ${STRINGA^^} 
Risultato: CHE BELLA GIORNATA (tutte maiuscole)
echo ${STRINGA^^a}
Risultato: Che bellA giornAtA (tutte le "a" maiuscole)


  • Trasformare la stringa in lowercase (minuscolo)
STRINGA="CHE BELLA giornata"
echo ${STRINGA,,}
Risultato: che bella giornata (tutto minuscolo)


  • Stampa la lunghezza di una stringa
STRINGA="Che bella giornata"
echo ${#STRINGA}
Risultato: 18